• Eccellenza

Ogni anno la Rotaliana torna in campo per un nuovo torneo.

Medici, sindaci, operai, consiglieri regionali, artigiani, commercianti, giornalisti, agricoltori, direttori di banca: in oltre 50 anni di vita la Rotaliana ha formato calciatori ma soprattutto cittadini. Persone che attraverso lo sport hanno imparato a vivere, lottare, gioire e soffrire, fianco a fianco, esaltando ognuno le proprie doti.

Per una società calcistica come la Rotaliana tra le più gloriose del Trentino è questa la vera medaglia da appendere al collo. Una medaglia che brilla ogni qualvolta c’è un occasione per ritrovarsi, per rivivere assieme i tanti momenti di comunione che questa società ha saputo offrire.

Di tempo ne è passato parecchio dagli eroici tempi della Rupe, delle trasferte in bicicletta con i palloni cuciti a mano: lo spirito è lo stesso. Il merito è dei dirigenti che hanno sempre dato tutto, di giocatori attaccati a una maglia gloriosa, tra le poche a varcare anche i confini regionali, di tifosi appassionati e di un paese che hanno sempre saputo sostenere lo sforzo del volontariato biancoceleste. Essere vicini alla Rotaliana vuol dire essere vicini ad una società sportiva che forma cittadini, una sorta di laboratorio dell’impegno e dei valori.

La Rotaliana è come un treno: la locomotiva è il Settore Giovanile. Senza locomotiva il treno può essere anche il più tecnologico del mondo, dotato di ogni comfort, ma non si muove. Come la Famiglia cresce e si tramanda attraverso i figli, così la Rotaliana ha un futuro solo se riesce a coltivare il proprio Settore Giovanile. Oggi sono oltre 150 i ragazzi che giocano nelle varie squadre sotto la guida di allenatori preparati, muniti di patentino ed appassionati, scelti con attenzione dalla società.

Rotaliana è sport, calcio, ma anche e soprattutto condivisione di un progetto, educazione, integrazione, laboratorio per sperimentare il vivere nel gruppo e nella società civile.

Insieme dunque per far crescere i nostri figli in un ambiente sano e sereno, dove i problemi si risolvono confrontandosi, dove il dialogo prevale sulle urla e le polemiche.

IN EVIDENZA

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Che bello il nostro primo torneo!!!

11-04-2016

E' sempre emozionante vedere la gioia negli occhi dei bambini che partecipano per la prima volta ad un torneo di calcio. Atteggiamenti, sguardi, movenze mutano con il passare del tempo; i miglioramenti sono graduali e...

I° Trofeo Koenigsberg

28-02-2016

Fuori la pioggia incessante e le cime imbiancate dalla neve. Dentro un centinaio di bambini desiderosi di emulare i lori campioni. Una giornata perfetta per disputare il I° Trofeo Koenigsberg, andato...

Torneo Beppe Viola

14-02-2016

Si è conclusa ancora una volta positivamente l'esperienza "Beppe Viola" per i Pulcini della Rota. Pioggia (che per i bambini assume sempre una connotazione positiva), gonfaloni di tutte le società alzati...

Rotaliana Social